Imparare a pedalare con PubliBike

 

A Zurigo, i rifugiati imparano ad andare in bicicletta. Alcuni corsi vengono svolti sulle robuste e confortevoli bici di PubliBike.

 

Chi sa andare in bicicletta, può essere più flessibile nella vita quotidiana. Per questo motivo, i corsi di bicicletta risultano essere molto popolari tra i rifugiati a Zurigo. L'organizzazione FriendsOnBikes li offre su base volontaria. I partecipanti imparano prima di tutto a guidare in luoghi senza traffico. Non appena si sentono abbastanza sicuri, iniziano a muoversi su strade normali e si esercitano in situazioni standard come voltare e cambiare corsia.

 

I corsi sono frequentati principalmente da donne, molte delle quali provenienti dall'Africa o dalla Siria. Non sanno andare in bicicletta perché nei loro paesi d'origine non esistevano vere e proprie infrastrutture. O perché è stata loro negata la bicicletta per motivi culturali. Per loro, la bicicletta significa molto di più che mobilità: durante i corsi le persone provenienti da paesi, culture e regioni linguistiche diverse hanno la possibilità di conoscersi; si tratta quindi di un'opportunità di scambio e integrazione.

 

Per alcuni dei corsi, FriendsOnBikes può mettere a disposizione dei partecipanti le biciclette della flotta PubliBike. "Grazie alle loro ruote piccole, all'accesso basso, al manubrio verticale, alla sella regolabile e alla loro robustezza, le bici PubliBike si addicono alla perfezione", dice il coordinatore Bernhard Krauss, che segue personalmente i corsi. Inoltre, i rifugiati imparano ad usare le biciclette elettriche e non hanno bisogno di occuparsi della manutenzione delle biciclette. Quest'anno all'incirca 40 donne e uomini hanno beneficiato dei corsi; in media sono saldamente in sella dopo sei o sette corsi.