Blog

Alla scoperta di La Côte: le più belle escursioni nei dintorni di Nyon

Situata tra Losanna e Ginevra, la città di Nyon è il punto di partenza ideale per andare alla scoperta di una delle più belle regioni della Svizzera. Passeggiate in riva al lago Lemano, gite nei boschi, relax in terrazza o visite culturali, seguite la guida e organizzatevi una gita su misura con PubliBike!

Una capatina in città

Se i dintorni di Nyon sono l’ideale per fare passeggiate, la città in quanto tale racchiude in sé la sua parte di ricchezze ed è particolarmente piacevole percorrerla in bicicletta. Optate per la formula PubliBike più adatta alle vostre esigenze, date un’occhiata a come funziona sul nostro sito web, e in sella!

 

La vostra bici vi aspetta alla stazione PubliBike presso la stazione FFS e non chiede che di lanciarsi giù per i dolci pendii della città romana per condurvi in riva al lago, con qualche immancabile sosta lungo il percorso. L’Esplanade des Marronniers e il suo panorama mozzafiato rallenteranno la vostra corsa per consentirvi di godere della vista. L’Esplanade è anche teatro di numerose animazioni e concerti gratuiti il cui programma è disponibile qui. Per immergervi nella dolce vita di Nyon, è di rigore anche una piccola deviazione attraverso il magnifico giardino del Conservatorio, che vi condurrà alla famosa Plage des Trois Jetées. Da luglio ad agosto, la riva del lago è scossa dal ritmo di Rives Jazzy, festival gratuito dal manifesto originale e allettante!

 

Ma non limitatevi a questi pochi imperdibili appuntamenti, la città di Nyon sa ricompensare i curiosi e coloro che amano le scoperte!

Un patrimonio culturale e storico

Calcate di volta in volta da calzari romani, gambali di invasori bernesi infuriati e dai famosi stivali infangati dei visitatori del Paléo Festival, le strade di Nyon nascondono tesori di storia e di cultura. Trovare un po’ di tempo per osservare questo passato ricco di avvenimenti costituisce perciò un punto di partenza ideale.

 

E per questo, non c’è bisogno di cercare lontano! Situati in città e facilmente accessibili, il Musée Romain (Museo Romano) e il Musée du Léman (Museo del Lemano) hanno di che spegnere la vostra sete di storia. Il primo vi presenterà le vestigia di Noviodunum, nome con cui la città venne fondata da Giulio Cesare circa duemila anni fa. Il secondo vi permetterà di immergervi nel più grande lago d’Europa attraverso le lenti della fauna che lo abita e della storia della navigazione.

 

Se questo patrimonio culturale e storico vi ispira, recatevi all’Ufficio del Turismo per procurarvi un Pass Musées (pass per i musei): avrete così accesso a tutti i musei citati in questo articolo e a molti altri, per la modica cifra di CHF 12.-!

Passeggiata in riva al lago

La passeggiata rivierasca ideale vi condurrà a est, verso il comune di Prangins. Dopo una piacevole passeggiata in riva al lago fino alla stazione PubliBike, questo luogo merita decisamente che depositiate per un po’ la vostra bici per ammirare le bellezze del paesaggio.

 

Magnificamente attrezzate, le rive del Lemano traboccano di attrattive e sono in grado di accontentare chiunque. Attorno alla terrazza del bar-ristorante Les Abériaux convergono sportivi, pescatori e amanti dell’aperitivo, in un’atmosfera familiare e accogliente. Ambientazione lounge a La Barcarolle, perfetta per sorseggiare uno Spritz in assoluto relax. Sullo sfondo, la spiaggia di Promenthoux, probabilmente una delle più belle della regione.

 

E visto che la cultura e la storia non sono mai molto distanti, il magnifico Castello di Prangins accoglie anche la sede romanda del Museo nazionale svizzero. Un lembo di storia patriottica in un quadro unico, un sontuoso giardino con un orto che fa rivivere ortaggi antichi e dimenticati: un passaggio obbligato. La «ciliegina» sul castello? Si mangia anche divinamente!

Gita bucolica

Altra meta irrinunciabile della regione: la riserva naturale del Bois de Chênes (Bosco di Querce). Un magnifico polmone verde che si percorre agevolmente sia a piedi che in bici. Un luogo che invita a fare belle passeggiate e che non vi raccomanderemo mai abbastanza. Vi si accede facilmente in bicicletta o, piuttosto, ci si arrampica! I meno allenati apprezzeranno la possibilità di risparmiare i loro polpacci noleggiando una e-bike.

 

Un’altra opzione per raggiungere il Bois de Chênes potrebbe essere il celebre Sentier des Toblerones (Sentiero dei Tobleroni), che deve il suo nome alle iconiche fortificazioni anticarro che lo delimitano. Questo santuario dell’escursione a piedi è vietato alle biciclette, ma alle estremità del percorso vi attendono delle stazioni PubliBike!

I vini di La Côte

Impossibile fare un inventario delle attrattive di La Côte senza menzionare le innumerevoli cantine di questa regione dal patrimonio viticolo tra i più... inebrianti. Château de Duillier, Signy, Coinsins, Arnex, tante località che farebbero la felicità dei palati più esigenti. Perciò, a seconda del vostro grado di entusiasmo, prevedete un autista per il rientro!

Alle vostre bici!

Evidentemente, le ricchezze della regione non si limitano a questi pochi suggerimenti. Gli appassionati delle escursioni lungo le rive del lago potranno facilmente spingersi fino a Gland oppure, perché no, raggiungere le reti di Morges o anche di Losanna. Se volete assaporare i piaceri dei bagni termali nella vicina Francia, sappiate che PubliBike è presente anche a Divonne-les-Bains e che, in generale, la regione è ricca di musei, bellezze naturali e imponenti castelli. In breve, consultate l’elenco delle stazioni PubliBike e create i vostri itinerari personali per scoprire, nel modo più piacevole e rilassante che mai, questo magnifico angolo di Svizzera!

by

PubliBike

Mobilità della A à Z

PubliBike offre, dal 2009, diverse reti bikesharing in tutta la Svizzera e continua ad ampliare la sua offerta.