Condizioni generali di PubliBike SA (CG)

1. PREMESSA
1.1 Fornitrice

PubliBike SA («fornitrice») gestisce sistemi di biciclette in libero servizio e altri prodotti complementari incentrati sull’utilizzo di biciclette, come ad esempio le velostazioni. PubliBike è una società affiliata di AutoPostale SA.

 

1.2 Offerta di servizi
PubliBike propone alla propria clientela («clienti») un sistema di biciclette tradizionali ed elettriche self-service a pagamento («biciclette»), 24 ore su 24, presso apposite stazioni di bike sharing.

 

1.3 Indirizzi di contatto della fornitrice
I clienti possono contattare PubliBike al seguente indirizzo:

 

Indirizzo di contatto:        PubliBike SA

                                       Route des Arsenaux 15

                                       1700 Friburgo

Tel.:                                 058 453 50 50

Internet:                          www.publibike.ch

 

2. OGGETTO E STIPULAZIONE DEL CONTRATTO
Le presenti condizioni generali (CG) disciplinano il rapporto tra il cliente e la fornitrice nell’utilizzo a breve termine di biciclette nell’ambito dell’offerta di bike sharing di quest’ultima. Le tariffe di utilizzo delle biciclette sono pubblicate nell’account del cliente su www.publibike.ch. Le tariffe e le tasse applicabili sono quelle vigenti al momento dell’utilizzo. La fornitrice può modificare le tariffe in qualsiasi momento. In caso di adeguamento delle tariffe, il cliente manterrà la tariffa valida al momento della stipulazione del contratto fino al termine del proprio abbonamento.
Il contratto tra il cliente e la fornitrice è stipulato al momento dell’accettazione senza riserve della registrazione del cliente da parte della fornitrice. La ricezione della conferma di registrazione indica al cliente che la sua iscrizione è stata ricevuta e confermata dalla fornitrice e che il contratto è stato così stipulato. Per poter stipulare un contratto con la fornitrice, il cliente deve avere almeno 18 anni d’età. I minorenni aventi un’età maggiore di 16 anni dovranno ottenere il consenso dei genitori.

 

3. CONTO CLIENTE
3.1 Registrazione e mezzi d’accesso

Il cliente si registra attraverso l’applicazione o il sito web della fornitrice indicando il proprio nome, indirizzo e-mail e un metodo di pagamento. Il cliente può scegliere il suo mezzo d’accesso. Con clienti commerciali selezionati, la fornitrice ha allestito delle interfacce per consentire la registrazione dei relativi collaboratori, studenti o clienti tramite il sito web o l’app del cliente commerciale. Su tali interfacce non sempre è richiesta l’indicazione del mezzo di pagamento.
Il conto cliente e i corrispondenti mezzi d’accesso sono personali e non trasferibili. In caso di perdita del mezzo d’accesso, la fornitrice deve esserne informata e il cliente deve procedere alle corrispondenti modifiche sul proprio conto cliente. Se un cliente non rispetta questi obblighi, egli si assume la responsabilità di ogni utilizzo non autorizzato dei suoi mezzi d’accesso da parte di terzi (per es. in caso di trasferimento non autorizzato) così come dei danni che potrebbero derivarne.

 

3.2 Modifiche dei dati personali
Sul conto cliente personale, il cliente inserisce, mediante l’app o il sito web della fornitrice, entro 10 giorni feriali, tutte le modifiche avvenute dal momento della sua registrazione (per es. cambio di nome o nuovo metodo di pagamento).

 

3.3 Blocco del conto cliente
La fornitrice si riserva il diritto di bloccare temporaneamente o definitivamente l’account del cliente in qualsiasi momento (revoca del diritto d’uso) qualora ritenga giustificata tale misura. Questa disposizione si applica in particolare in caso di mancato pagamento della fattura, atti vandalici, furto della bicicletta, violazione delle norme di utilizzo e di qualsiasi altro obbligo del cliente. Le prestazioni fornite fino al momento del blocco sono fatturate. Le spese di abbonamento già pagate non sono rimborsate.

 

4. CONDIZIONI D'USO
4.1 Disponibilità e noleggio

Il cliente non può avanzare alcuna pretesa in nessun caso in merito alla disponibilità di una stazione o di una bicicletta, alle buone condizioni di funzionamento di una bicicletta, allo stato di carica sufficiente di una bicicletta elettrica o alla presenza di posti liberi presso le apposite stazioni.
In base all’abbonamento, egli può noleggiare una o più biciclette allo stesso tempo. Il numero esatto di biciclette è indicato sulla descrizione del prodotto pubblicata sul sito web della fornitrice. Il cliente risponde dell’utilizzo di tutte le biciclette prese a noleggio mediante il suo conto cliente, anche se non ne è il conducente.

 

4.2 Controllo dello stato della bicicletta
Prima della partenza, il cliente è tenuto a verificare l’eventuale presenza di danni evidenti. Durante tale controllo occorre soprattutto accertare il funzionamento di freni e luci e la pressione degli pneumatici. Qualora si riscontrino danni di questo tipo, la bicicletta non deve essere utilizzata (eccezion fatta per i difetti estetici che non hanno alcuna influenza sull’affidabilità del mezzo) e i danni devono essere segnalati. In caso contrario il cliente può essere ritenuto responsabile degli stessi. La comunicazione può essere effettuata tramite l’applicazione o per telefono chiamando il servizio clienti della fornitrice.

 

4.3 Utilizzo della bicicletta
Le biciclette possono essere usate solo se sono in condizioni di funzionare. È vietato al cliente di mettersi alla guida di una bicicletta se le sue capacità di reazione sono ridotte, in particolare qualora egli sia sotto gli effetti di alcol, farmaci o droga, e in caso di stanchezza estrema o malattia.
Le biciclette possono essere usate solo su strade e percorsi carrabili.
Il cliente è tenuto a trattare la bicicletta con cura. È vietato servirsi della bicicletta per fini illegali o per scopi diversi da quelli previsti dal contratto. In particolare, è vietato usare la bicicletta in competizioni di qualsiasi genere. Vanno altresì osservate le norme della circolazione stradale (per es. Legge sulla circolazione stradale, Ordinanza sulle norme della circolazione stradale). È vietato trasportare persone o animali sulla bicicletta o nel cestino. L’età minima per utilizzare le biciclette e le biciclette elettriche è disciplinata dalle disposizioni in materia di circolazione stradale. Il cliente è tenuto a rispondere di eventuali multe o danni da lui causati. Per il resto, si applicano le disposizioni in materia di danni, furti e incidenti riportate al punto 5.
Se il cliente parcheggia la bicicletta durante il tragitto, deve bloccarla servendosi dell’antifurto elettronico in dotazione, il quale deve essere chiuso manualmente.

 

4.4 Restituzione della bicicletta
La bicicletta può essere restituita unicamente presso una stazione PubliBike ufficiale. La bicicletta può essere riconsegnata nell’intera zona di attività della fornitrice anche se tale zona è composta da diverse reti parziali. Al momento della restituzione l’antifurto deve essere chiuso manualmente premendo verso il basso la leva di chiusura finché non scatta in posizione. La riconsegna è confermata al cliente sull’antifurto elettronico della bicicletta e sul conto cliente nell’app e sul sito web. Se il cliente restituisce la bicicletta in modo non corretto senza ricevere la conferma della restituzione, il noleggio prosegue a carico del cliente. Se la bicicletta non viene restituita entro le 24 ore, la fornitrice considererà la bicicletta come scomparsa (vedere punto 5.1). L’ora di restituzione serve da riferimento per la fatturazione. Se la bicicletta non può essere resa alla stazione prescelta perché questa è al completo o fuori servizio, è obbligatorio riportarla alla stazione più vicina che dispone di posti ancora liberi. Se, nonostante tutti gli sforzi del cliente, la bicicletta non può essere riconsegnata entro i termini, il cliente deve informare immediatamente il servizio clienti.

 

5. DANNO / FURTO / INCIDENTE
5.1 Danno / furto

Se, utilizzando la bicicletta, il cliente ha danneggiato terze parti e se sussiste responsabilità legale, egli è responsabile del danno in maniera integrale. Inoltre, il cliente risponde integralmente dei danni (compresi i danni conseguenti) / del furto a seguito dell’utilizzo non conforme delle biciclette o del mancato rispetto delle condizioni d’uso. Il cliente deve informare immediatamente la fornitrice di eventuali danni o furti. In caso contrario, il cliente potrà in seguito esserne ritenuto responsabile. La fornitrice ha il diritto di rivalersi nei confronti dell’ultimo cliente registrato per il danno arrecatole dalle biciclette danneggiate, scomparse, rubate o perdute. A tal fine, la fornitrice può usare come riferimento la registrazione elettronica dei tragitti. Spetta al cliente fornire una prova contraria. In caso di danno/furto, il cliente non ha alcun diritto al risarcimento dei danni subiti o al rimborso delle spese conseguenti.
Il cliente deve informare la fornitrice del furto entro 24 ore. Allo stesso tempo, il cliente deve far redigere dalla polizia un verbale di denuncia per furto.

 

5.2 Incidenti
Il cliente dichiara di essere assicurato contro gli incidenti. Gli incidenti e le cadute accompagnati da danni materiali devono in ogni caso essere segnalati immediatamente alla fornitrice. In caso di lesioni a persone e/o di danni materiali a terzi o qualora un terzo sia coinvolto quale possibile (co)responsabile, il cliente dovrà altresì far intervenire immediatamente la polizia e compilare una constatazione d’incidente. Dovrà inoltre inviare una copia di tale constatazione alla fornitrice entro 3 giorni feriali.

 

6. FATTURAZIONE
6.1 Fatturazione

Le spese (di abbonamento e utilizzo della bicicletta) sono fatturate al cliente secondo le tariffe pubblicate sul conto cliente. Al cliente viene addebitato l’importo del noleggio corrispondente all’uso della bicicletta fino alla sua corretta restituzione (vedere punto 4.4). Il calcolo delle spese di utilizzo è basato sulla durata del noleggio. Qualora la bicicletta non sia stata restituita correttamente e il servizio clienti non sia stato debitamente informato, la durata del tragitto prosegue a carico dell’ultimo cliente fino alla corretta restituzione della bicicletta.
Indicando il metodo di pagamento, il cliente autorizza la fornitrice ad addebitare direttamente, tramite questo metodo di pagamento, tutte le spese legate all’uso della bicicletta. Il cliente si impegna ad accertarsi che il metodo di pagamento da lui indicato sia valido e presenti una sufficiente disponibilità.
I pagamenti tramite carta di credito sono soggetti alle CG dei rispettivi istituti finanziari.

 

6.2 Reclami
Eventuali reclami riguardanti la fatturazione devono essere depositati entro trenta (30) giorni dall’addebito. In caso contrario, quest’ultimo sarà considerato come accettato.

 

6.3 Ritardo nel pagamento
In caso di mancato pagamento, la fornitrice può bloccare l’account cliente.

 

7. DURATA DEL CONTRATTO E DISDETTA
7.1 Durata del contratto

La durata del contratto, ovvero dell’abbonamento, dipende dalla descrizione del prodotto in vigore.

 

7.2 Disdetta e rinnovo
Il cliente può recedere dal contratto ovvero dall’abbonamento prima del termine con un preavviso minimo di sette (7) giorni feriali. La disdetta può essere effettuata tramite il conto cliente sul sito web o l’applicazione. Fino alla scadenza dell’abbonamento vengono fatturate le eventuali spese dei tragitti effettuati. Eventuali crediti dei tragitti non vengono rimborsati, ma il cliente potrà recuperarli in un secondo tempo con l’acquisto di un nuovo abbonamento mediante lo stesso account.
In caso di abbonamento annuale, entro i 45 giorni che precedono la scadenza di quest’ultimo il cliente riceve dalla fornitrice un promemoria in cui gli viene comunicato il rinnovo del suo abbonamento per un ulteriore anno e il nuovo addebito corrispondente alla quota di abbonamento, a meno che egli non receda dal contratto in base alle disposizioni sopra menzionate prima del termine dell’abbonamento. Fino alla scadenza dell’abbonamento vengono fatturate le eventuali spese relative ai tragitti effettuati.
In caso di contratti con fatturazione mensile, la durata di abbonamento è illimitata. Il cliente può richiedere la disdetta del proprio contratto entro sette giorni feriali dalla fine del mese.
In presenza di ragioni legittime è possibile recedere dal contratto senza preavviso né indennità a carico della parte richiedente conformemente alle presenti CG. Per ragioni legittime si intende in particolare il sopraggiungere di circostanze che rendano impossibile il proseguimento della relazione commerciale (in particolare la violazione grave o ripetuta degli obblighi contrattuali).

 

8. PROTEZIONE DEI DATI
8.1 Aspetti generali

Per la raccolta e il trattamento dei dati personali, la fornitrice si attiene alla legislazione vigente, in particolare al diritto in materia di protezione dei dati. Essa tutela i dati dei clienti attraverso adeguate misure tecniche e organizzative e li elabora nel rispetto della riservatezza.
Rileva, elabora e salva i dati personali soltanto se essi risultano necessari per l’erogazione delle prestazioni, per la sicurezza dell’esercizio e dell’infrastruttura, per la fatturazione, nonché per l’attuazione e il mantenimento della relazione con i clienti, ovvero per garantire un elevato livello di qualità delle prestazioni.
La fornitrice ha diritto a inoltrare dati ad AutoPostale Svizzera SA e all’interno del gruppo Posta ai fini del loro trattamento nell’ambito degli scopi consentiti.

 

8.2 Ricerche di mercato, consulenza alla clientela e marketing
Al fine di permettere alla Posta di allestire un’offerta in linea con il mercato, il cliente acconsente al fatto che la fornitrice raccolga e tratti i dati personali a scopi di ricerca di mercato (ad es. sondaggio sulla soddisfazione dei clienti) e consulenza.
Il cliente accetta che la fornitrice raccolga e tratti i dati personali per propri scopi pubblicitari.
Il cliente ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento all’utilizzo di dati personali da parte della fornitrice senza dover indicare alcun motivo, a condizione che l’uso non sia necessario per l’erogazione delle prestazioni. Per l’applicazione del diritto di revoca si vedano i diritti degli interessati.
I dati personali possono essere resi noti a terzi non direttamente implicati nel trattamento dell’ordine, solo nei limiti consentiti dalla legge o dietro previa approvazione da parte del cliente, nell’ambito delle finalità di trattamento precedentemente comunicate. Le società del gruppo Posta non si considerano terzi.

 

8.3 Diritti degli interessati
Il cliente ha il diritto di richiedere informazioni sul trattamento dei propri dati personali così come la loro rettifica, eliminazione o distruzione. Può opporsi al trattamento dei propri dati, qualora non siano necessari per l’erogazione delle prestazioni da lui richieste, e alla loro diffusione a terzi. Il cliente che ha espresso il proprio consenso all’ulteriore trattamento dei dati, può revocarlo in qualsiasi momento. Questo non pregiudica la legittimità del trattamento dei dati per la durata del consenso. Se non risulta possibile accertare né la correttezza né l’incorrettezza dei dati, il cliente può pretendere che sia apposta una nota di contestazione.
Restano salve disposizioni giuridiche che obbligano o autorizzano la fornitrice al trattamento o alla divulgazione dei dati. In particolare, se la cancellazione dei dati non è consentita per motivi giuridici, i dati saranno bloccati anziché eliminati.
Per far valere i propri diritti, il cliente deve inviare una richiesta scritta al servizio clienti di PubliBike, allegando una copia del proprio passaporto o di un documento d’identità, tramite il modulo di contatto disponibile alla pagina https://www.publibike.ch/it/publibike/contact/.

 

8.4 Ulteriori dichiarazioni di protezione dei dati
Le singole condizioni dei servizi online e la dichiarazione sulla protezione dei dati della fornitrice contengono informazioni integrative sul trattamento dei dati presso AutoPostale e PubliBike.

 

8.5 Ricorso a terzi (per l’esecuzione dell’ordine)
Il cliente acconsente al ricorso a terzi da parte della fornitrice per l’erogazione delle proprie prestazioni e accetta che quest’ultima renda accessibili a detti terzi i dati necessari. I terzi incaricati dell’esecuzione dell’ordine sono assoggettati ai medesimi obblighi della fornitrice in merito alla protezione dei dati e – con riserva di disposizioni di legge difformi – possono trattare i dati solo su mandato e su istruzione della fornitrice stessa e non possono utilizzarli per scopi propri. La fornitrice è tenuta a scegliere, istruire e controllare gli operatori con accuratezza.

 

9. DISPOSIZIONI FINALI 
9.1 Responsabilità della fornitrice

La fornitrice declina ogni responsabilità ed esclude qualsiasi addebito per danni subiti dal cliente in seguito all’esecuzione del presente contratto, tranne il caso in cui possa essere dimostrato che essa abbia agito in modo intenzionale o per negligenza grave.
In linea generale è esclusa la responsabilità della fornitrice per danni indiretti, danni conseguenti, danni a terzi e lucro cessante.
La fornitrice non assume alcuna responsabilità per gli oggetti dimenticati sulla bici e nel cestino.

 

9.2 Responsabilità del cliente
Il cliente risponde in primo luogo ai sensi delle disposizioni contenute nelle presenti CG e, in via sussidiaria, in base alle disposizioni di legge nei casi in cui egli danneggi o sottragga la bicicletta, non la riconsegni regolarmente, non osservi correttamente le disposizioni di noleggio o non ottemperi agli obblighi sanciti dalle presenti CG. La responsabilità del cliente comprende anche i costi dei danni secondari come i costi peritali, di riparazione o mancato uso.

 

9.3 Assicurazioni
L’assicurazione (infortunio e responsabilità civile / per danni) è a carico del cliente.

 

9.4 Modifica delle CG
La fornitrice si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento le presenti condizioni generali. Le modifiche sono comunicate al cliente in forma appropriata e con l’indicazione della data di entrata in vigore e sono considerate conosciute dal cliente a partire da tale data.
Se il cliente non pone fine al rapporto contrattuale in essere entro il termine di un mese, le modifiche devono intendersi accettate (tenuto conto delle disposizioni di cui al punto 7.2).

 

9.5 Giurisdizione e legge applicabile
Il foro giuridico competente è Berna. In materia di controversie derivanti da contratti conclusi con consumatori, il foro competente per le azioni del cliente è quello del domicilio o della sede di una delle parti, mentre per le azioni della Posta, il foro competente è quello del domicilio della parte convenuta. Per contratti conclusi con consumatori si intendono i contratti relativi a prestazioni destinate alle necessità personali o familiari del cliente.
Per i clienti il cui domicilio o la cui sede commerciale si trova all’estero, il foro d’esecuzione e il foro competente esclusivo per tutte le procedure è Berna.

 

PubliBike SA, 28 marzo 2019